martedì 27 gennaio 2009

Giornata tipo dell'Inter

ore 8.00: Mourinho si alza e dolcemente dice ti amo allo specchio.

ore 8.30: Adriano chiude la discoteca e va all’allenamento (di regola si addormenta mentre sta guidando).

ore 9.00: i giocatori arrivano al campo di allenamento. Muntari chiede a Materazzi se può aiutarlo con la lingua visto che é l’unico italiano. Dopo cinque minuti lascia perdere, regala un dizionario a Materazzi e chiede a Javier Zanetti.

ore 10.00: chiama Mancini per sapere perché questo mese non gli é stato accreditato lo stipendio, visto che deve pagare l’estetista. Risponde Mourinho e Mancini riattacca subito e telefona sul cellulare a Moratti piangendo: “Mi hai detto che con quello era finita!!!”.

ore 10.10: Quaresma prova la trivela. Tre piccioni morti.

ore 10.20: un tifoso boy scout aiuta Figo ad attraversare la strada ed a raggiungere l’allenamento.

ore 10.30: Mourinho prova lo schema “palla ad Ibrahimovic e che Dio ce la mandi buona”.

ore 11.00: Quaresma riprova la trivela. Grave infortunio di un operaio che lavorava su un impalcatura lì vicino.

ore 14.00: Cordoba, Samuel e Materazzi organizzano un simpatico mattatoio a metà campo coi ragazzi della primavera e successivamente presentano il loro nuovo libro, scritto a più mani con alcuni extracomunitari clandestini, daltitolo “Tanto comunque vada non ci potete espellere”.

ore 15.00: Mourinho si invia una lettera d’amore.

ore 15.30: Quaresma riririprova la trivela. Colpito il catetere di Figo.

ore 16.00: Mourinho prova lo schema “Ibra pensaci tu”.

ore 17.00: Burdisso con uno stop a seguire segna all’incrocio opposto.

ore 17.15: Quaresma ririririprova la trivela. Mourinho gli fa notare che sono finiti i palloni, che non possono recuperarli sempre a Malpensa e che ha leggermente rotto i marroni.

ore 18.00: arriva Adriano e chiede a che ora si mangia.

ore 18.15: Mourinho interroga i giocatori. Alla domanda: “Allora ragazzi avete capito cosa dovete fare?”, tutti in coro “Diamo la palla ad Ibra”. Tutti tranne Materazzi che risponde “presente”.

ore 18.30: i giocatori tornano alle rispettive case, Adriano torna all’Hollywood, Figo all’ospizio.

ore 22.00: Mourinho fa ripetutamente l’amore con sé stesso ed alla fine si dice “Sei stato magnifico come sempre”.

ore 24.00: a letto, non visto da nessuno, quasi in silenzio, Quaresma fa una trivela.

Fonte

giovedì 22 gennaio 2009

Epitaffi

1. Mio nonno era un duro. Un vero duro. Sulla sua lapide c'è scritto: "Cazzo guardi?". (Daniele Luttazzi)

2. Epitaffio su una tomba: "Qui giace mia moglie, come sempre fredda". Epitaffio sulla tomba accanto: "Qui giace mio marito, finalmente rigido!".

3. Epitaffio su una tomba: "Scusate la polvere". (Dorothy Parker)

4. Epitaffio su una tomba di un ipocondriaco: Ve l'avevo detto che non mi sentivo bene! (Beppe Grillo)

5. Scritta su una tomba: Nella mia vita ho sbagliato tutto ... tranne il colpo di pistola.

6. Tre lapidi in un cimitero scozzese: 1) qui giace Arthur McGregor, peri' di dolore per aver perso un nichelino; 2) qui giace John Andy McCohen, peri' nella rissa; 3) qui giace Angus McIntire, peri' di dolore per essere arrivato troppo tardi.

7. Epigrammi geometrici: "Uomo retto, dopo una vita lineare, morto in curva".

8. Io sono uno statale e come tutti gli statali lavoro pochissimo. Quando moriro' sulla mia lapide scriveranno: 'Qui riposa, per la seconda volta, Dario Vergassola'. (Dario Vergassola)

9. Epitaffio su un'urna funeraria: "Pace alle mie ceneri: si prega di non starnutire".

10. Epitaffio sulla lapide di uno morto dopo aver usato una pillola di Viagra: "Come e' venuto se ne e' andato". (Lucio Salis)

11. Epitaffio sulla tomba del Cardinal Richelieu: "Qui giace un famoso Cardinale/ che fece piu' del male che del bene/ Il bene che fece, lo fece male/ Il male che fece, lo fece bene". (Anonimo)

12. Epitaffio sulla tomba di un malato di insonnia: "Sono guarito!".

13. Epitaffio su una lapide in un cimitero scozzese: Qui giace Fred Mc Guire. Gli cadde un penny: mori' nella mischia. (Marcel Archard)

14. Epitaffio: Iscrizione su una tomba che mostra come le virtu' acquisite con la morte abbiano un effetto retroattivo (Ambrose Bierce)

15. Epitaffio su una tomba di un dentista: "Questa e' l'ultima cavita' che ho riempito".

16. Epitaffio sulla tomba di un ebreo: Qui giace Isaac Rubinstein, 1941 - 19... Ma la vendita continua in via del Rosaio 33, Parigi.

17. Epitaffio sulla tomba di Robespierre: Passante, non piangere la mia morte. Se io fossi vivo tu saresti morto.

18. Epitaffio su una tomba: Qui giace la mia donna. Per il suo riposo e... per il mio (Jacques de Lorens per la sua donna).

19. Epitaffio sulla tomba di un bancario: L'ultima scadenza gli fu fatale.

20. Epitaffio per mia moglie: Ella non voleva che la mia felicita'. La sua morte l'ha ben provato.

21. Epitaffio per un marito: A mio marito, morto dopo un anno di matrimonio. La sua moglie, riconoscente.

22. Epitaffio per un postino: Partito senza lasciare il recapito.

23. Epitaffio del suicida: veni vidi fugi. (Alessandro Morandotti)

24. Avrebbe pugnalato il suo migliore amico per poter scrivere un epigramma sulla sua tomba. (Oscar Wilde)

25. Qui giace L. M., pilota aviatore che, precipitando a terra, saliva al cielo. (Achille Campanile)

26. Epitaffio: "Amici non piangete, e' soltanto sonno arretrato". (Walter Chiari)

27. Epitaffio: breve poesia sarcastica. (L.L. Levinson in 'The Left Handed Dictionary')

28. Cimitero scozzese. Tomba piccola: "Mc Pherson, morto per aver perso un penny". Tomba piu' grande: "Mc Donald, Mc Hanzie, Mc Duey, Mc Heven, Mc Donald, morti nella rissa nata per raccogliere il penny perso da Mc Pherson".

29. Al cimitero, sulla tomba di un insigne matematico: "Qui giacciono i resti di Peano". (Andrea `Zuse' Balestrero, "Matemastica e Deformatica")

30. Mio nonno era talmente aggressivo che sulla sua tomba c’e' una foto dov’e' tutto incazzato e sotto c’e' scritto in grande: «Che cazzo guardi?!» (Lucio Salis)

31. Riderò la mia amara risata. (Epitaffio sulla tomba di Nicolaj Gogol)

32. Sulla tomba di un nobiluomo famoso in vita per la sua cortesia, è incisa l'epigrafe: "Qui giace lord Barlington. Scusate se non mi alzo".

33. In un piccolo villaggio viveva una vecchia signora che, nonostante la sua eta', era ancora vergine. Ed era anche molto orgogliosa di esserlo. Vicino alla fine dei suoi giorni chiese all'impresario funebre locale di mettere la seguente iscrizione sulla sua pietra tombale: "Nata vergine, vissuta vergine, morta vergine". Non molto tempo dopo, la vecchia domestica mori' e l'impresario funebre ordino' ai suoi operai di preparare l'iscrizione tombale come aveva ordinato la signora. Ma questi per pigrizia, avendo trovato l'iscrizione troppo lunga, semplicemente scrissero: "Restituita non aperta".

34. La pigrizia ce lo aveva rapito ancor prima della morte. (Antoine de Rivarol)

35. La luce che brilla il doppio dura la meta'. (epitaffio sulla tomba di Jimmi Hendrix)

36. Epitaffio su una tomba famosa: "Qui giace Napoleone, non tutto... Bonaparte!".

37. Fu un grande patriota, un filantropo, un amico fedele. Sempreche' sia morto davvero, naturalmente. (Voltaire)

38. Cosa vorrei sulla mia epigrafe? Data di nascita, data di morte. Punto. Le parole delle epigrafi sono tutte uguali. A leggerle uno si chiede: ma scusate, se sono tutti buoni, dov'è il cimitero dei cattivi? (Giulio Andreotti)

39. Vista sulla lapide di un ateo: "Qui giace un ateo vestito di tutto punto e senza un posto dove andare!" (Bob Phillips)

40. Epitaffio vero sulla tomba di Ezekial Aikle in Dalhousie, Scozia: Qui giace / Ezekial Aikle / eta' 102 / Era buono. / Morto giovane.

41. Epitaffio vero in un cimitero di Thurmont Maryland: Qui giace un Ateo / tutto vestito bene / e senza nessuno luogo dove andare.

42. Epitaffio vero. Enrico Edsel Smith di Albany, New York: / Nato nel 1903 - Morto nel 1942 / Ha guardato verso l'alto dal pozzo dell'ascensore per vedere / se la cabina stesse scendendo. / Si', lo stava facendo.

43. Epitaffio vero nella tomba di Ellen Shannon in Girard, Pennsylvania: E' morto tragicamente in un rogo / il 21 Marzo 1870 / causato dall'esplosione di una lampada / riempita con "R.E. Danforth / olio per lampada non esplosivo".

44. Epitaffio vero. Questo epitaffio e' stato scritto da qualcuno a cui non piaceva il Sig. Wood: Alla memoria di Beza Wood / trapassato da questa vita / il 2 Novembre 1837 / all'eta' di 45 anni / qui giace un Wood ("wood" significa legno) / racchiuso nel Wood / un Wood / dentro un altro Wood / il Wood esterno / e' molto buono: / non possiamo lodare / quello interno.

45. Epitaffio vero: Nella tomba di Anna Hopewell in Enosburg Cade, Vermont: Qui giace il corpo della nostra Anna / morta a causa di una banana. / Non e' del frutto pero' la causa / ma la buccia di esso che l'ha fatta scivolare.

46. Epitaffio vero sulla tomba di Margaret Danieli nel cimitero di Richmond, Hollywood (Virginia): Lei diceva sempre che aveva dei dolori ai piedi che l'uccidevano, ma nessuno le ha mai creduto.

47. L'epitaffio di John Penny nel cimitero di Wimborne, Inghilterra: Se ritrovare soldi e' il tuo mestiere / scavando qui alla profondita' di qualche metro / potrai trovare un Penny.

48. In un cimitero della Georgia: "Ve l'avevo detto che ero ammalato!"

49. Qualcuno deciso a rimanere anonimo in Stowe, Vermont: Ero qualcuno. / Chi, non e' affare tuo.

50. L'epitaffio di un avvocato in Inghilterra: Sir John Strange ("strange" significa raro) / qui giace un avvocato onesto, / questo e' Strange.

51. Una vedova ha scritto questo epitaffio in un cimitero di Vermont: Alla memoria di mio marito John Barnes / che mori' il 3 Gennaio 1803. / La sua vedova bella e giovane, di 23 anni, / ha molte qualita' di buona moglie / e desidera essere confortata.

52. In un cimitero di Silver City, Nevada: Qui giace Butch, giovane pistolero / Era rapido sul grilletto, / ma lento a scansarsi.

53. In un cimitero di Uniontown, Pennsylvania (in memoria di un incidente): Qui giace il corpo / di Jonathan Blake / ha messo un piede sull'acceleratore / al posto del freno.

54. In un cimitero di Ruidoso, Nuovo Messico: Qui giace / Johnny Yeast. / Grazie per la visita / perdonatemi / se non mi alzo.

55. In un cimitero di Ribbesford, Inghilterra: Anna Wallace. / I bambini di Israele volevano il pane / e Dio ha spedito loro la manna, / il signor Clerk Wallace voleva una moglie / e il Diavolo gli ha spedito Anna.

56. Il mio epitaffio: "Qui giace Roberto Gervaso, che ancora stenta a crederci". (Roberto Gervaso)

57. Qui giace mia moglie: qui lasciatela giacere. Ora lei riposa, e riposo anch’io. (John Dryden)

58. Cosa scrive sulla lapide un Buddista? Torno subito!

59. Sulla tomba d'uno scrittore: "Si privò del sonno per procurarlo ad altri". (Achille Campanile)

60. Epitaffio. Non aveva tempo di buttare giù una riga, Non aveva tempo di dar il suo voto. Non aveva tempo di cantare una canzone. Non aveva tempo di raddrizzare un torto. Non aveva tempo di amare o di donare. Non aveva tempo di vivere davvero. D'ora in poi avrà tempo a non finire. Oggi è morto il mio amico "sempre occupato".

61. Nacque / piacque / nocque / spiacque / tacque / giacque. (Gino Patroni)

62. Epitaffio su una lapide del cimitero di una frazione di Potenza: "Tantissimo aggiunse, parecchio moltiplico', mai nulla sottrasse, i figli grati divisero".

63. Epitaffio: "Amore, riposa in pace fino al giorno che ti verro' a raggiungere".

64. Epitaffio: "Qui giace la signora Quaranta di anni sessanta, nata nel trenta e morta nel novanta".

65. Epitaffio: "All'estinto ... costo' caro l'estintore".

66. "Quando saro' morto metteranno un'epigrafe sulla mia casa!". "Certo: Affittasi"

67. Sulla tomba di uno morto per una terapia sbagliata: "La terapia te rapìa!"

68. Nel 1528, quando mori' il grande pittore ed incisore Durer, un suo fraterno amico fece scrivere sulla tomba: "Tutto cio' che di mortale ebbe Albrecht Durer giace sotto questo tumulo".

69. Di tutti disse mal, fuorché di Cristo scusandosi col dir non lo conosco. (Pietro l'Aretino) (epigrafe incisa sulla sua tomba)

70. Epitaffio su una tomba: Qui riposa Benedetta Gaia Bellina, donna instancabile, ha amato la vita, suo marito e tutto il paese.

71. Epitaffio su una tomba: Che Egli sia benedetto, ieri è deceduto il Cavalier Luigi Fotte, inconsolabile la moglie Giuseppina Fotte con i parenti tutti.

72. Nel West degli Stati Uniti, durante la leggendaria epoca dei pionieri, la giustizia veniva amministrata in modo approssimativo ed avventuroso, tanto più che a volte i condannati reagivano impetuosamente al verdetto. È il caso d'un certo giudice Stillwell, sulla cui tomba, a Virginia City, c'è una lapide con la seguente scritta: "Il verdetto del giudice Stillwell fu buono, ma la Colt di Mike fu più veloce".

73. Su una lapide: "Qui giace Leo Cinquemani, instancabile lavoratore"

74. Su una lapide: "Qui riposa Onofrio, Uomo Pieno di Vita"

75. Su una lapide: "Non siate tristi. Vi ho solo preceduto".

76. Su una lapide: "Questa e' la Tomba di Serafino Viola, Pagata a Rate Durante la Vita"

77. Un epitaffio vero: "Qui riposa Benedetta Gaia Bellina. Donna instancabile. Ha amato la vita Suo marito Tutto il paese. (Da "Non prenda niente tre volte al giorno" di Pippo Franco e Antonio Di Stefano)

78. "Quel che voi siete noi lo siamo stati, quel che noi siamo voi lo sarete!". (Epitaffio su una tomba)

79. L'epitaffio sulla tomba di un certo Ignaz Breitenseher: "Silenziosa e solitaria fu la sua vita. Fedele e attiva la sua mano".

80. Un epitaffio: "Morì come vivve".

81. Un epitaffio: "Qui giace Immacolata, madre di 12 figli".

82. Un epitaffio: "Qui giace Benedetta Gatto, residente in Australia"

83. In un epitaffio: "A un anno dalla sua dipartita la moglie ricorda l'indimenticabile Felice Uccello. Hai lasciato dentro di me un vuoto incolmabile"

84. Epitaffio su una tomba: "I peggiori fra gli uomini ottengono sempre un elogio, alla fine della vita". (Shu Shueh Mou in 'Il libro di un cinico')

85. E' morto ER MOLLICA ... era UN PEZZO DE PANE ... ar funerale c'era UN FILONE DE GENTE. Commossa, lo ricorda la zia ROSETTA.

86. Era profondamente religioso, ed aveva tanta fede nella resurrezione dei morti, che sulla sua lapide fece incidere solo due parole. Torno subito! (Bilbo Baggins)

lunedì 19 gennaio 2009

venerdì 16 gennaio 2009

E il Signore disse: "Donna, tu partorirai con gran dolore. Uomo, tu lavorerai con gran sudore, ammesso che troverai lavoro. E la terra produrrà spine e sofferenze". E Adamo disse: "Ma santo Dio, tutto questo per una mela? Domani te ne porto un chilo..."

Giobbe Covatta

martedì 13 gennaio 2009

venerdì 9 gennaio 2009

Ok, il prezzo è giusto ?









Tempo di saldi.
Tutti speriamo di trovare l'affare della nostra vita nei negozi che svendono tutto, apparentemente a poco prezzo ... ma attenti ai tranelli : ci sono cose che non calano mai di prezzo !!!

Fonte

giovedì 8 gennaio 2009

Babbo Natale e la coppia perfetta

C'erano una volta un uomo perfetto e una donna perfetta che si

incontrarono.

Dopo essersi fatti una corte perfetta, si sposarono.

La loro unione era perfetta.

Una vigilia di Natale, di notte, la coppia perfetta viaggiava a

bordo di una

macchina perfetta lungo una strada deserta, quando videro un uomo in

difficoltà sul bordo strada.

Essendo perfetti si fermarono per dare soccorso.

La persona in difficoltà era Babbo Natale, con il sacco pieno di

regali.

Non volendo che migliaia di bambini restassero delusi da questa

vigilia di

Natale, la coppia perfetta fece salire sulla loro macchina Babbo

Natale e i

doni e lo accompagnarono a distribuirli.

Sfortunatamente, a causa del maltempo, i tre ebbero un incidente.

Solo uno dei tre sopravvisse.

Quale?

(vedere la soluzione più in basso)

continuate a

scendere

La donna perfetta è sopravvissuta!

Infatti è la sola persona di questa

storia che esiste veramente.

Tutti sanno che l'uomo perfetto e Babbo Natale non esistono.

Le donne

devono smettere di leggere a questo punto.

La storia per loro è finita.

Gli uomini possono continuare.

continuate a

scendere

(SOLO GLI UOMINI, HO DETTO!)

Dunque, se l'uomo perfetto e Babbo Natale non esistono...

guidava

per forza

la donna.

Ciò spiega l'incidente.








Ancora un po' più in basso...

D'altra parte, se sei una donna e stai leggendo a questo punto,

stiamo

semplicemente dimostrando un'altra verità:

La donna non ascolta mai ciò che le si dice !!

FINE!!


mercoledì 7 gennaio 2009

lunedì 5 gennaio 2009

A tutto gas ...

Come ogni inverno i nostri "amici" russi litigano per la bolletta del gas e noi ne paghiamo le conseguenze.
Il governo assicura che le scorte di metano, in caso di crisi, sono elevate e non avremo problemi, ma quale sarà la vera fine che ci aspetta ? ...

venerdì 2 gennaio 2009

Aldo, Giovanni e Giacomo


Si

Cresce davvero
La prima volta
Che si ride
Di se stessi.

Ethel Barrymore

Lettori fissi

Archivio blog