mercoledì 29 settembre 2010

Doccia

Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e allo stesso istante suonano al campanello di casa.

La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo, scende le scale correndo e va ad aprire la porta:

è Giovanni, il vicino. Prima che lei possa dire qualcosa lui le dice:
- Ti do 800 euro adesso in contanti se fai cadere l'asciugamano!
Riflette e in un attimo l'asciugamano è per terra...

Lui la guarda a fondo e le da la somma pattuita.

Lei, un po' sconvolta, ma felice per la piccola fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno.
Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta.

Lei risponde:
-         Era Giovanni...
-         Il marito:
- Perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?




martedì 21 settembre 2010

La Rai blocca lo spot con il 'finto' Minzolini

Non andrà in onda, almeno per il momento, lo spot di 'Parla con me', la trasmissione condotta da Serena Dandini, nel quale Serena Dandini dialoga con un 'finto' Augusto Minzolini nello studio del Tg1. Lo spot, a quanto si apprende, è ancora fermo sul tavolo del dg Mauro Masi mentre sono partiti quelli aziendali: la Dandini è in attesa di chiusura del contratto, che dovrebbe essere approvato nel cda di giovedì 


Il video

lunedì 13 settembre 2010

Rigore, il portiere para ma mentre esulta la palla rimbalza all'indietro: è gol

In pochi secondi Khalid El Askri, portiere della formazione marocchina FAR de Rabat, è passato dall'essere acclamato come eroe all'essere considerato uno zimbello dai tifosi della "sua" curva. Tutta colpa di un rigore parato solo a metà. El Askri infatti dopo aver respinto il penalty calciato dall'avversario perde di vista il pallone per esultare e non si accorge che, a causa di un beffardo effetto, la palla finisce in rete. L'arbitro convalida la segnatura e a quel punto ogni protesta è inutile. La gaffe di El Askri costerà la sconfitta alla sua squadra per 7-6. Si trattava, per la cronaca, dei quarti di finale della Coppa del Marocco

Il video

Aldo, Giovanni e Giacomo


Si

Cresce davvero
La prima volta
Che si ride
Di se stessi.

Ethel Barrymore

Lettori fissi

Archivio blog